top of page

politiche del lavoro
e politiche giovanili

Quale candidato sindaco aveva mai affidato la sua lista solo ai giovani? Noi nei giovani crediamo davvero, nelle loro idee, nella loro voglia e nelle loro iniziative, perché non sono solo il nostro futuro, sono anche il nostro presente.

christopher-burns-Wiu3w-99tNg-unsplash_edited.jpg
  • Istituzione dello Sportello Multiservizi per il Lavoro che svolgerà le seguenti attività: biblioteca, hub, incubatore di impresa, spazio di co-working, centro di formazione e consulenza per il sostegno alle iniziative imprenditoriali della città e centro convegni di interesse economico e occupazionale. Potrebbero essere utilizzati i locali dell’ex Filantropica in piazza Vittorio Veneto.

  • In coerenza con la programmazione regionale, attueremo una mappatura della disoccupazione giovanile e, attraverso uno studio dei bisogni delle imprese, individueremo le loro necessità per favorire forme di inserimento al lavoro.

 

  • Porre rimedio ai NEET, creando un canale preferenziale al centro per l’impiego favorendo l’incontro tra competenze dei giovani e domanda lavorativa delle imprese cittadine.

 

  • Miglioramento delle interrelazione tra il SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) e il Centro per l’Impiego affinché venga facilitato il reperimento delle informazioni necessarie a chi si affaccia al mondo del lavoro autonomo.

 

  • Destinazione di più spazi per giovani gestiti da associazioni o gruppi informali di giovani, che diano l’opportunità di studiare insieme, sviluppare la creatività e la socialità.

 

  • Impiego dei percettori di Reddito di Cittadinanza per vigilanza e piccola manutenzione dei giardini comunali.

 

  • Creazione di una Cooperativa di Comunità Multiservizi. La cooperativa di comunità, che annovererà l'Ente, associazioni e i privati cittadini, permetterà di internalizzare servizi ad oggi affidati all'esterno: par­cheggi, mense, gestione del verde pubblico, rifiuti ecc. La cooperativa aumenterà le prospettive occupa­zionali per la città, aumentando il grado di monitoraggio sulla qualità dei servizi erogati.

 

  • Riattivazione dell’iniziativa Consiglio comunale dei giovani come organo consultivo per le scelte in tema di politiche giovanili comunali.

bottom of page